Gianluca Gazzoli, noto conduttore soprattutto radiofonico, per 17 anni ha nascosto di avere una malattia cardiaca. Lo ha rivelato ieri sabato 24 aprile nel salotto di Verissimo: “Non volevo far vedere agli altri la mia debolezza né volevo sentirmi diverso”, ha detto. Poi il lungo racconto di una storia travagliata: “Giocavo a basket, avevo più o meno 14 anni e mi sentivo la tachicardia. Ma fortissima. A quell’età forse l’ho vissuto anche con un po’ di incoscienza”. Ciò ha reso necessario l’impianto di un defibrillatore nel torace in grado di salvarlo con delle scosse in caso di bisogno. La sua patologia, infatti, provoca un numero molto alto di battiti al minuto. Una condizione complessa, che può essere anche letale.

Quindi ha spiegato: “Io ho sfidato il defibrillatore. Mi dicevo: ‘Ma va, non ho niente’. Poi sono andato a fare una partita che non avrei dovuto fare, ho nascosto il mio certificato medico in fondo a quello degli altri e durante la partita il defibrillatore si è azionato. In quel momento senti un’esplosione interna, ti ribalta letteralmente. Sono tornato a casa in lacrime”. Crescendo, ha cercato di accettare la patologia ma un episodio in particolare lo ha traumatizzato: “Esco di casa con la mia fidanzata del tempo Giulia, avevo 21 anni. Torniamo a casa e troviamo sua madre, che aveva un pacemaker, morta. A quel punto, oltre al dolore per lei e per la sua famiglia, ho pensato: ‘Può succedere anche a me. Sono vulnerabile’. Da lì ho avuto attacchi di panico per un anno intero“.

Oggi Gianluca ha 32 anni, è sposato, ha una figlia di 2 anni e convive ormai con questa condizione. Videomaker, attivissimo sui social, presto potrebbe sbarcare in tv come conduttore della prossima edizione di X Factor. Gianluca è pronto a viversi tutte le cose belle che il futuro può offrirgli.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Morto Alber Elbaz, il mondo della moda piange l’ex direttore creativo di Lanvin: “Stroncato dal Covid a 59 anni”

next
Articolo Successivo

Oscar 2021, Laura Pausini si esibisce sulla terrazza dell’Academy Museum: “È stato tutto così magico” – FOTO

next