Il beauty influencer James Charles è finito nel mirino delle polemiche per aver inviato messaggi e foto hot ad alcuni suoi follower minorenni. Il 22enne, celebre per i suoi video tutorial di make-up spesso stravaganti ed insoliti, è ora al centro di uno scandalo che rischia di compromettere per sempre la sua carriera nel mondo dei social: come riferisce la Bbc, YouTube ha già deciso di interrompere i pagamenti a suoi favore della pubblicità legata al suo canale che conta oltre 25,5 milioni di iscritti.

Tutto è iniziato a febbraio, quando un minorenne lo aveva formalmente accusato di avergli inviato foto a luci rosse. James aveva negato, sostenendo di aver sì scambiato dei messaggi e delle foto con lui ma solo perché convinto che avesse 18 anni. Nelle settimane seguenti, altri ragazzi hanno sporto denuncia contro di lui, di aver avuto brutte esperienze in chat private con James e uno di questi, un diciassettenne, ha anche pubblicato alcuni screenshot della conversazione con il beauty influencer che, anche dopo aver saputo la sua età, ha continuato mandargli messaggi e foto hot non richieste. La svolta è arrivata a inizio mese, quando James ha deciso di rompere il silenzio pubblicando un video in cui ammetteva di aver inviato messaggi privati sessualmente espliciti a due ragazzi di 16 anni.

Sono conscio delle mie azioni e sono sbagliate“, ha esordito in un video di 14 minuti intitolato “Mi ritengo responsabile“, come si legge sul Corriere della Sera. “Queste conversazioni non sarebbero mai dovute accadere“, si è scusato ammettendo che avrebbe potuto verificare l’identità e l’età delle persone con cui chattava su altri social media. “Da quando ho pubblicato quel video, molte altre persone si sono fatte avanti con una serie di storie fuorvianti e false accuse – ha proseguito -. Il mio team legale ha iniziato a prendere provvedimenti contro coloro che hanno diffuso disinformazione e/o creato storie completamente false”. Dopo di che è sparito da tutti i social. Le sue scuse però, non sono bastate alle aziende che collaboravano con lui, che hanno subito deciso di interrompere le partnership prendendo lo distanze da lui.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

RIVOLUZIONE YOUTUBER

di Andrea Amato e Matteo Maffucci 14€ Acquista
Articolo Precedente

Margot Sikabonyi, che fine ha fatto la Maria Martini di “Un medico in famiglia”: “Oggi insegno yoga e ho trovato me stessa”

next
Articolo Successivo

“Ho sposato il patrigno del mio fidanzato. Ha 30 anni più di me e abbiamo un figlio”

next