Per la sesta volta la parte del processo Ruby ter che si celebra a Siena è stato rinviato per le condizioni di salute del principale imputato, Silvio Berlusconi. Per lui, ormai un anno e due mesi fa, il pm Valentina Magnini ha chiesto una condanna a 4 anni e due mesi per corruzione in atti giudiziari. Ma i legali del leader di Forza Italia hanno chiesto di nuovo oggi un rinvio, depositato altri certificati medici, così come nelle scorse settimane. La documentazione medica è stata firmata da Alberto Zangrillo e Lorenzo Dagna del San Raffaele e di Andrea Gentilomo, direttore di medicina legale all’università di Milano in cui si indicano almeno 2 mesi d’impedimento. Il tribunale ha accolto la richiesta degli avvocati di Berlusconi e ha respinto la richiesta della Procura che aveva chiesto, come nelle scorse occasioni, ulteriori accertamenti medici per capire i tempi dell’impedimento dell’imputato a partecipare al processo. Berlusconi è imputato con Danilo Mariani, pianista di Arcore, accusato di falsa testimonianza.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

No Tav, scarcerata la portavoce Dana Lauriola: concessi gli arresti domiciliari dopo sette mesi

next