Troppo spazio televisivo” dato alla morte del principe Filippo. È l’accusa che molti telespettatori, infuriati, hanno lanciato contro la Bbc, inondando l’emittente di reclami e chiedendo, addirittura, la restituzione del canone delle ultime ore. Dopo l’annuncio dato ieri mattina da Buckingham Palace della scomparsa del duca di Edimburgo, infatti, la i, corrispondente alla nostra Rai, ha interrotto la normale programmazione sui suoi due canali televisivi e su quello ‘all news’ trasmettendo solo speciali sul consorte della regina Elisabetta. Tutti i conduttori, inoltri, si sono vestiti di nero, in segno di lutto. Ma non solo. Le stazioni radio musicali della rete hanno suonato brani con melodie cupe.

Molti ascoltatori hanno apprezzato il cambio di palinsesto, ma altrettanti si sono infuriati dopo che i loro programmi preferiti sono stati cancellati, come per esempio l’attesissima finale di Masterchef. “Cara Bbc mi devi due giorni di canone”, ha scritto un telespettatore arrabbiato. L’emittente è così corsa ai ripari, creando addirittura uno spazio apposito sul sito, proprio dedicato ai “complaints”, cioè i reclami. “Prego inserite il vostro indirizzo email per registrare il vostro reclamo, vi invieremo la risposta della Bbc al più presto possibile”, è l’esortazione dell’emittente agli ascoltatori arrabbiati.

Diversi quindi i commenti arrivati. Una copertura così, hanno scritto alcuni, “è qualcosa che ci si può aspettare in Corea del Nord” non in Gran Bretagna. “Cara Bbc, la morte del principe Filippo non è la grande notizia che tu pensi che sia, non è l’11/9, non è la Brexit, non è l’Irlanda del Nord. È morta una persona anziana, datti una calmata e prendi un po’ di prospettiva”, ha scritto invece un altro utente sui social, come riporta Indy100, sito collegato a The Independent. Qualcuno infine, ha fatto notare anche la differenza di copertura rispetto al coronavirus: “La Bbc ha parlato di più della morte di una persona che della morte di 150mila persone, un Paese completamente sotto sopra”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Principe Filippo morto, i social scatenati tra meme e fotomontaggi. E c’è chi fa polemica: “Di cattivo gusto”

next
Articolo Successivo

Lol – Chi ride è fuori, come sarebbe la versione politica dello show? Il video del Terzo segreto di satira

next