A New York la polizia è al lavoro su una serie di aggressioni razziste contro le persone di origine asiatica. Da settimane i casi sono in aumento In uno degli ultimi una donna di 65 anni è stata scaraventata a terra da un uomo di grossa corporatura e poi colpita sul viso con diversi calci. Le scene di violenza sono state riprese dalle telecamere di sorveglianza piazzate su una strada nella West Side di Manhattan, mentre alcune guardie addette alla sicurezza di un edificio stavano a guardare. La donna è stata ricoverata in ospedale e ha subito la frattura del bacino. Sul caso sta indagando il reparto dedicato ai crimini d’odio della polizia di New York. Da quando è iniziata la pandemia, gli attacchi nei confronti degli asiatici sono arrivati quasi a quota 4mila a livello nazionale. Nella maggior parte dei casi sono contro donne. Sull’escalation è intervenuto anche il presidente Biden. “Non possiamo restare in silenzio di fronte all’aumento della violenza contro gli asiatici americani. Questi attacchi sono sbagliati, anti-americani e devono finire”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Russia, sviluppato il primo vaccino per animali contro Covid-19: si chiama Carnivak-Cov

next
Articolo Successivo

Francia, la sindaca di Parigi vuole chiudere le scuole: “Situazione gravissima”. Macron parla alla nazione

next