Alla presenza del sindaco di Roma Virginia Raggi e dell’amministratore delegato di Volkswagen Group Italia Massimo Nordio, l’ad di Enel X Francesco Venturini ha inaugurato nella Capitale la prima infrastruttura italiana (ne seguiranno altre in diverse città) per la ricarica ultra-veloce di auto elettriche e ibride plug-in. Si tratta di un sito HPC (high power charging) che rientra nel progetto europeo CEUC con quattro stazioni e una potenza di 350 kW che permette di fare il pieno di elettroni in soli 20 minuti. Oltre a questi, è presente anche una stazione di ricarica pubblica JuicePole da 22 kW + 22 kW e un JuiceMedia: trattasi di schermo digitale integrato con due stazioni di ricarica, riservato ai test drive dei veicoli dei vari brand di Volkswagen Group Italia, partner di Enel X nell’operazione. Nello store, sito in Corso Francia, sarà anche possibile conoscere i prodotti e le tecnologie di Enel X per la casa e la mobilità interna, che consentono la gestione in remoto, anche a controllo vocale, di temperatura, sicurezza, dispositivi domestici, o la produzione di energia fotovoltaica. Si potranno inoltre effettuare i pagamenti di bollettini e imposte, come pure ricariche.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dacia Spring, al via gli ordini dell’auto elettrica da meno di diecimila euro

next