In una serata piovosa nell’East London, dozzine di giovani si mettono in fila fuori da un angusto centro della comunità per raccogliere riso, verdure e altri generi alimentari essenziali. Gli studenti stranieri che sono venuti in Gran Bretagna per perseguire i loro sogni si sono trovati immersi nella povertà causata dalla pandemia. The food bank, che distribuisce cibo tre sere a settimana, è diventata un’ancora di salvezza.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Argentina, uso personale di vaccini Covid per fare immunizzare gli alleati politici: si dimette Ministro delle salute

next
Articolo Successivo

Vaccini, il piano per i paesi poveri in ritardo e con pochi soldi rischia di vanificare la lotta al virus. Italia tra i paesi più avari

next