Era imprenditrice nel settore dei profumi e dei cosmetici. Giorgia Martone, 41 anni, è morta a Milano durante un intervento chirurgico eseguito all’ospedale San Giuseppe. A riportare la notizia è il Corriere della Sera. La donna era erede delle Industrie cosmetiche riunite (Icr) di Lodi. L’azienda è tra le prime in Europa per la produzione di profumi e cosmetici per conto terzi ed è tra le più importanti d’Italia secondo l’ultima classifica di Forbes.

Martone faceva la ricercatrice nel campo della profumeria e ricopriva il ruolo di consigliera d’amministrazione della Icr. L’azienda era stata fondata nel 1975 da suo nonno Vincenzo Martone. Il padre Roberto è succeduto nel 2013. Negli ultimi anni l’impresa ha trasformato una ex fabbrica di profumi in via Savona a Milano in un hotel di lusso, il Magna Pars Hotel. Giorgia e la sorella Ambra Martone erano entrate nella gestione dell’azienda come terza generazione. Insieme avevano creato una linea di profumazioni abbinate per la persona e per gli ambienti. Sull’argomento Giorgia Martone aveva anche scritto il libro ‘La grammatica dei profumi’.

“Giorgia doveva sottoporsi a questo intervento banale, ma che non poteva evitare. Due anni fa si era operata per la stessa cosa, e tutto era andato bene”, ha spiegato la sorella Ambra al Corriere. Dopo qualche minuto dall’inizio dell’operazione, i familiari hanno ricevuto la notizia del decesso. “Non riusciamo a crederci, è accaduto tutto improvvisamente, anche l’equipe medica è sgomenta”, ha commentato la sorella. I funerali sono in programma nel pomeriggio di sabato 30 gennaio presso la Basilica di Santa Maria della Passione a Milano.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sabrina Salerno racconta per la prima volta: “Ho vissuto un incubo. Ero la sua creatura, dovevo fare quello che mi diceva”

next