Mondo dei motori in lutto: è morto Hubert Auriol, il primo pilota a vincere la corsa Dakar sia con le moto sia con le automobili. A dare la notizia è il sito ufficiale della celebre corsa rallystica, a poche ore dalla conclusione della settima tappa della edizione 2021, in svolgimento in Arabia Saudita. Auriol era malato da tempo, ma da alcuni giorni era ricoverato in terapia intensiva dopo essere risultato positivo al Covid-19.

Auriol vinse la Dakar con la classe motociclistica nel 1981 e nel 1983. Passato alle automobili, vinse per la prima volta nel 1992, diventando il primo concorrente a vincere in due diverse categorie, impresa raggiunta insieme al navigatore Philippe Monnet. Originario di Addis Abeba, Auriol era soprannominato “The African”. A legare il suo nome alla Dakar furono anche i celebri duelli con Cyril Neveu. In sella alla Cagiva, nel 1987 fu costretto al ritiro all’ultima tappa mentre era in testa delle corsa a causa della frattura di entrambe le caviglie. Auriol concluse la corsa nonostante i dolori. La sua ultima partecipazione fu nel 1994, quando arrivò al secondo posto. Dal 1995 al 2004 entra a far parte dell’organizzazione della gara diventandone direttore. Nel 2006 ha gareggiato di nuovo con l’auto Isuzu.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ogni maledetto lunedì – Messaggio alla Lega calcio: vogliamo la Coppa Italia come l’FA Cup!

next