Juventus-Dinamo Kiev sarà una partita che rimarrà nella storia della Champions League. Non perché determinante per la conquista del più importante trofeo europeo per club, visto che il Barcellona e i bianconeri sono matematicamente qualificati alla fase a eliminazione diretta, ma perché a dirigere la gara di Torino sarà l’arbitro francese Stephanie Frappart, la prima donna a impugnare il fischietto in una partita di Champions.

Frappart, internazionale, conta già diverse presenze nella Ligue 1 francese ed è anche stata l’arbitro che ha diretto la finale di Supercoppa europea del 2019, mentre quest’anno ha potuto festeggiare l’esordio in Europa League, avvenuto lo scorso mese. Il match di mercoledì allo Stadium rappresenta quindi l’ultimo importante passo della sua carriera, arrivando là dove le sue colleghe non si erano mai spinte e, soprattutto, abbattendo un altro tabù del mondo del calcio.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Inter – Real Madrid 0 a 2: gli spagnoli si divertono, Vidal si fa espellere per proteste. Ora per Conte è durissima

next
Articolo Successivo

Juventus – Dinamo Kiev 3 a 0, Ronaldo segna il gol numero 750 in carriera. Ma per il primo posto dovrà battere il Barcellona di Messi

next