Scarlett Johansson si è sposata per la terza volta. A nemmeno 35 anni la Vedova Nera degli Avengers è già al terzo matrimonio dopo due divorzi e una figlia. L’attrice newyorchese, nata da papà danese e nonno svedese, aveva già sposato nel 2008 l’attore Ryan Reynolds (Deadpool) da cui aveva divorziato nel 2011; e ancora nel 2014 era convolata a nozze con il giornalista Romain Dauriac anche se dopo tre anni i due si erano separati.

Il terzo marito di Scarlett si chiama Colin Jost, ha 38 anni ed è uno degli autori del celebre show tv, Saturday Night Live. Ed è proprio negli studi NBC dove si svolge il programma e dove Johansson è stata ospite che nel maggio 2019 nacque la loro storia d’amore. Love story giunta poche ore fa al fatidico sì, con cerimonia privata, pochissimi invitati, tutto come norme antiCovid e naturale prudenza convengono. Anche se c’è già chi tra i maligni sostiene che il tempo di tolleranza del vincolo di matrimonio da parte di Scarlett mantenga la media dei tre/quattro anni.

Del matrimonio con Reynolds si ricorda sia l’accesa competitività professionale che ha distratto i due dal vivere comune, ma anche il flirt di lui con Blake Lively. Con Duriac, invece, pare sia stata lei a spingere, dopo gli iniziali entusiasmi, per il the end. “Non era l’uomo giusto per me”, aveva spiegato ai più fidati amici l’attrice. Poi aveva perfino azzardato: “l’idea del matrimonio è molto romantica, ma non credo sia molto naturale essere persone monogame”. Insomma, mano ai calendari. Attorno al 2023/24 l’interprete di Match Point e Lost in translation ripenserà anche le nozze con Jost? Nell’attesa godiamoci i rumors che la vogliono protagonista del remake di un gioiello di Roger Corman, La piccola bottega degli orrori.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

X Factor 2020, polemica di fuoco per il pubblico in studio: “E allora cinema e teatri chiusi?”. Ma ecco com’è possibile

next
Articolo Successivo

E se Sanremo Giovani fosse la “versione migliore” dei talent? Ecco che ne pensiamo dei brani in gara

next