È positivo al Covid-19 anche il presidente della Fifa Gianni Infantino. Dopo aver fatto il tampone, il numero uno del calcio mondiale, che al momento presenta sintomi lievi, si è subito messo in autoisolamento e rimarrà in quarantena per almeno dieci giorni. Fortunatamente Infantino, di 50 anni e italo-svizzero, ha viaggiato poco durante la pandemia, anche se a settembre ha partecipato dentro le stanze della Casa Bianca alla cerimonia della storica firma tra Israele, Emirati Arabi Uniti e Bahrein per i cosiddetti “accordi di Abramo”. Le persone entrate in contatto con il presidente della Federazione italiana nei giorni scorsi sono stati informate di “fare i passi necessari”.

La notizia del contagio di Infantino arriva in un momento in cui la Svizzera registra un picco nei casi: il paese ha segnalato 127mila positivi quest’anno, di cui oltre 23mila da venerdì 23 ottobre. Infantino, dal 2016 presidente della Fifa, venne eletto dopo lo scoppiò dello scandalo che pose fine alla carriera di Sepp Blatter, che per quasi vent’anni è stato ai vertici del calcio mondiale. Nel 2019 l’italo-svedese è stato rieletto come presidente con l’unanimità di tutti i 211 delegati ed è stato riconfermato fino al 2023.

Memoriale Coronavirus

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Kitikaka – Festa grande in tv a Benevento: ha perso in casa col Napoli, ma basta “avergli messo paura” per scatenare il tappeto rosso

next