Doppia impresa al Tour de France. Tadej Pogacar vince la penultima tappa, la cronoscalata da Lure a La Planche des Belles Filles, strappa la maglia gialla a Primoz Roglic e a 21 anni si appresta a trionfare domani nell’ultima tappa-passerella dei campi Elisi, a Parigi. Il connazionale Roglic chiude a 1’50 da Pogacar. Nella corsa alla maglia gialla Tadej Pogačar fa il colpaccio e conquista la cronoscalata finale e, insieme, il trofeo a colui che fino ad oggi era in testa alla competizione. Un’impresa mai vista nella storia della competizione conquistata con un incredibile distacco di 1’50”.

Lo sloveno del team Uae Emirates si impone in 55’55” davanti all’olandese Tom Dumoulin (Jumbo-Visma – 57’16”) e all’australiano Richie Porte (Trek Segafredo – 57’16”). In classifica generale Pogacar guida con 59″ sul connazionale Primoz Roglic (Jumbo-Visma) e 3’30” su Porte.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

MotoGp orari, dove e come vedere oggi il Gp di Misano in diretta tv (Sky, Dazn e TV8)

next