“Un giornalista mi ha fatto una domanda, io ho dato l’esatta risposta. La domanda che mi è stata fatta è ‘tu ce la faresti a vivere con 1470 euro di pensione?’, La risposta è no, non ce la farei, data la mia posizione. Non riuscirei nemmeno a pagare il caffè agli amici”. Al Bano Carrisi butta benzina sul fuoco della polemica sulla sua pensione. Intervenendo ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format “I Lunatici”, il cantante di Cellino San Marco è tornato a parlare delle sue condizioni economiche, replicando agli attacchi ricevuti sui social dagli utenti che gli hanno fatto notare che le sue lamentele per la pensione percepita sono fuoriluogo. “Ho semplicemente risposto alla domanda di una persona che mi ha chiesto quanto prendo di pensione – ha detto Al Bano -. Non vedo qual è il problema. La gente mi sta dicendo cose brutte, sui social scrivono di tutto, io non ho fatto nulla a nessuno”.

In questo momento il cantante si sta dedicando alle sue terre e a un programma in Spagna. La musica è in stand-by: “Niente mi ispira niente, se non una grande tristezza. E cantare tristezza per me non va bene. L’ho fatto in passato, ora cerco di evitare. Sto vivendo un momento di pausa. Che musica fai oggi? Poi è il momento del rap, che devi fare? Sento proprio che non è assolutamente il momento. Lasciamo il rap, quando sento ciò che cantano, sento una specie di sfogo interiore, violento. Lasciamoli fare…Però non vedo l’ora di tornare a Sanremo, ho un conto aperto con Sanremo. Se tutto va come dico io…”.

Potrebbe esserci un Festival all’orizzonte, ma sicuramente non ci sono delle nozze: “Questa estate davano per certo il mio matrimonio. Io non ne sapevo nulla. Non c’è in programma nulla di simile per i prossimi trent’anni. Io sto bene con Loredana così come sto. E’ intelligente, mi ha dato due figli, abbiamo avuto dei problemi ma li abbiamo saputi risolvere. Abbiamo due figli insieme, io le famiglie non le rompo così facilmente. L’importante è che ci sia un matrimonio di pensieri, di azioni, e quelle ci stanno. Anche con Romina ho vissuto un periodo bellissimo, fantastico. Lo rifarei, ora siamo amici e questo è già un grande traguardo. Bisogna accettare ciò che la vita ci riserva”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lockdown all’italiana, furibonda polemica sul film di Enrico Vanzina: “Tra le mutande di Greggio e il culo della Stella i morti non ci stavano. Pietosi”

next
Articolo Successivo

IgNobel 2020, tutti i vincitori: tra coltelli di feci e sopracciglia di narcisisti ci sono anche Trump, Johnson e Bolsonaro

next