“Paralizzato dalla vita in giù. Incatenato. Incatenato. Dove stava andando mio figlio? Lo hanno già costretto in un letto. A cosa servivano le manette?” Sono le parole del padre di Jacob Blake, l’afroamericano 29enne rimasto ferito a Kenosha, in Wisconsin, dopo che la polizia gli ha sparato diversi colpi alla schiena. Il padre ha invitato gli attivisti riuniti a Kenosha a manifestare pacificamente: “Non dobbiamo distruggere niente”

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Successivo

Coronavirus, in Gran Bretagna 1.715 nuovi casi: 600 in più rispetto a sabato. In Francia contagi in calo a 5.413. Boom di positivi in India

next