Erano stati in vacanza a Malta per una settimana. Al loro rientro, però, il 7 di agosto, qualcuno di loro ha accusato i sintomi influenzali. Da lì, la verifica col tampone e la scoperta: positivi al Covid-19. È successo a otto ragazzi tra i 17 e i 19 anni. A comunicarlo è stata la Asl Roma 3, che ora sta cercando di risalire ai contatti avuti dai giovani, che per fortuna al momento sembrano circoscritti.

Qualche giorno fa si è verificato un caso simile con una comitiva di giovani tornate da un viaggio-premio, dopo l’esame di Maturità, a Pag, in Croazia. Due di loro, di Padova, sono risultate positive al coronavirus dopo che una delle due aveva febbre e mal di gola. Durante il soggiorno nel Paese balcanico, ha spiegato quest’ultima, avevano partecipato a feste e serate in discoteca senza mascherina. In quarantena, alla fine, sono finiti una trentina di ragazzi.

E nonostante ieri i contagi abbiano subito una leggera flessione (347 dopo il costante aumento dei giorni scorsi culminato nei 552 di giovedì), è stato registrato un focolaio di considerevoli dimensioni a Borgo San Lorenzo, in provincia di Firenze. A originare il contagio sarebbe stata una parrucchiera. La Asl locale ha così rintracciato le persone che di recente si erano fatte tagliare i capelli. Così, al momento, ci sarebbero 70 cittadini in quarantena (alcuni di loro sarebbero già all’estero per le ferie).

Per segnalare situazioni di affollamento in cui non si rispettano le regole di prevenzione dell’epidemia manda il tuo video a “redazioneweb@ilfattoquotidiano.it“. Nella mail indica la data del video e il luogo in cui è stato girato.

Memoriale Coronavirus

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pordenone, ragazzo finisce in una gola. Il salvataggio “acrobatico” dei pompieri Speleo alpino fluviali

next
Articolo Successivo

“Lockdown per tutta Italia? Nessun contrasto tra governo e noi del Comitato, in quei giorni cambiava tutto velocemente”. La ricostruzione dell’uomo dei verbali del Cts

next