“Mia moglie ha cercato un dottore per farmi rinchiudere”. Kanye West si sfoga su Twitter dopo il primo sconcertante comizio “presidenziale”, a seguito della sua candidatura alla Casa Bianca come candidato indipendente, dove si è presentato con un giubbotto antiproiettile e ha parlato per un’ora spesso di questioni personali. I tweet, ora scomparsi dal profilo di West (oltre 30 milioni di follower ndr), chiamavano in causa, appunto, la moglie Kim Kardashian, la suocera Kris Jenner, ma anche gli attori Shia LaBeouf e Bill Cosby.

Come riportano FoxNews e il sito Complex.com, uno dei tweet del rapper sarebbe stato questo: “Kim stava cercando di volare in Wyoming con un medico per rinchiudermi come nel film Get Out perché ieri ho pianto per avermi salvato la vita”. Sempre scorgendo un altro tweet secondo West anche la suocera avrebbe avuto questi propositi bellicosi nei suoi confronti. Durante il comizio avvenuto in South Carolina West ha pianto in modo disperato quando ha ricordato di aver pensato e suggerito a Kim di abortire nel momento in cui la compagna rimase incinta per la prima volta.

West ha elogiato la Kardashian che ha deciso di tenere il bambino e poi piangendo ha ringraziato sua madre che 43 anni fa ha fatto la stessa cosa con lui, nonostante il padre sempre impegnato e distante avesse optato per far l’aborto: “Mia madre mi ha salvato la vita. Mio padre voleva abortirmi. Mia madre mi ha salvato la vita, non ci sarebbe stato nessun Kanye West perché mio padre era troppo occupato”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“David e Victoria Beckham vogliono Gordon Ramsay come chef al matrimonio del figlio Brooklyn”

next
Articolo Successivo

Festival di Sanremo 2021, Amadeus: “Temevo di deludere le persone, così ho deciso di rifarlo”

next