Piango ancora se penso alla fantastica squadra con cui ho lavorato”. C’è dispiacere nelle parole di Elisa Isoardi sulla chiusura ormai definitiva de “La Prova del Cuoco”. La scelta del direttore di Rai1 Stefano Coletta è stata quella di mandare in pensione il cooking show del mezzogiorno e far tornare Antonella Clerici lì dove è sempre stata, con un format nuovo di zecca (“È sempre mezzogiorno”). “Adoro Coletta, ma qualche ora buia me l’ha fatta passare…”, racconta ora la Isoardi al settimanale Oggi. “Stava evidentemente maturando le sue decisioni sulla mia collocazione ma io non mollavo, gli scrivevo messaggini informativi su quello che stavo facendo. Sono state due settimane di terrore, in cui non sapevo che fine avrei fatto”.

Nella prossima stagione televisiva lei avrà un doppio impegno: la conduzione del programma di medicina “Check Up” (in onda la domenica mattina) e la partecipazione come concorrente a “Ballando con le Stelle”. “Hanno provato a distruggermi in tutti i modi, ma non ce l’hanno fatta”, rivendica con una punta di orgoglio.

E mentre si dichiara single, la conduttrice torna a rispondere a una domanda sulla chiacchieratissima storia d’amore con il leghista Matteo Salvini. Nonostante la loro relazione sia ufficialmente finita un anno e mezzo fa, c’è ancora grande curiosità attorno al loro rapporto: “Io non sono una tipina semplice, siamo stati entrambi ingombranti l’uno per l’altro”, è la sua ultima ammissione.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ana Laura Ribas si racconta: “Se lavorassi in tv non avrei la credibilità per fare quello che faccio oggi. Mio fratello? Stava per morire di covid”

next
Articolo Successivo

“Ecco come diventerai dopo 25 anni di smartworking”. Ma c’è chi dice: “Meglio così che vedere i colleghi 12 ore al giorno”

next