Ho procurato marijuana a mia figlia Lily-Rose quando aveva 13 anni. È stato l’atto di un genitore responsabile”. Così ha detto Johnny Depp nel corso del processo per diffamazione contro il tabloid britannico Sun che si sta svolgendo a Londra in questi giorni e che vede il divo di Hollywood sfidarsi a colpi di rivelazioni inedite contro l’ex moglie Amber Heard. L’attore ha parlato del suo passato di dipendenze, fulcro di tutte le accuse nei suoi confronti, svelando di aver fornito lui stesso la marijuana alla figlia per tutelarla. “Era andata ad una festa e aveva fumato cannabis che le era stata data da qualcun altro”, ha dichiarato Depp, “così d’accordo con Vanessa (Paradis, sua moglie in quel periodo e madre della ragazza, ndr) abbiamo deciso che se Lily-Rose voleva fumare era meglio se fossimo noi a fornirle marijuana controllata”.

Il suo di rapporto con gli stupefacenti non è stato invece altrettanto “controllato”: “Dai 14 anni in poi ho preso ogni tipo di droga”, ha ammesso Depp di fronte all’Alta Corte di Londra. “Ero molto giovane. Non era un momento particolarmente stabile della mia vita famigliare. Mia madre mi chiedeva di andare a prendere le sue pillole per i nervi. Avevo circa 11 anni… Quelle pastiglie la calmavano e così cominciai a prenderle anch’io. Il mio uso di droghe è cominciato così. Scoprii presto che droga e alcol erano le uniche cose che mi facevano tenere sotto controllo il dolore e la rabbia”.

Ma proprio questa sua dipendenza da alcol e droga è, secondo l’ex moglie, ciò che lo rendeva violento e aggressivo nei suoi confronti. A dimostrazione di ciò, ha portato in aula due foto inedite: il primo scatto mostra quello che secondo l’attrice texana sarebbe il “tavolo della colazione di Depp”, con in bella vista 4 strisce di cocaina già pronte, una pinta di whisky, un cd masterizzato, una scatolina di metallo per le droghe e una copia del Los Angeles Times. Immagine che secondo la Heard e la sua difesa dimostrerebbe che Depp è “un uomo spesso fuori controllo”. L’altro scatto mostra poi il divo accasciato sul pavimento, secondo la sua ex proprio a causa dell’effetto combinato di alcol e droghe.

Nei prossimi giorni sono previste testimonianze in video anche di altre sue ex compagne come la cantante francese Vanessa Paradis e l’attrice Winona Ryder, che difendono Depp. Non resta quindi che attendere sviluppi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Belen Rodriguez rompe il silenzio: “Mai successo niente, nessun messaggio, nessun iPad”. Ma Roberto D’Agostino dice altro…

next
Articolo Successivo

Naya Rivera, la star di “Glee” è scomparsa dopo aver fatto un bagno nel lago Piru

next