È diventato un caso televisivo l’abbraccio avvenuto davanti alla telecamere tra Mara Venier e Romina Power a Domenica In, nel corso dell’ultima puntata in onda il 29 giugno. La cantante ha deciso di presenziare in studio nonostante il grave lutto che l’aveva colpita, la perdita della sorella Taryn, per questo motivo è scattato l’abbraccio con la conduttrice infrangendo, dunque, le norme per contenere il contagio da Covid-19: “Non me ne frega niente, Romina, che non ci dovremmo abbracciare“, ha detto la Venier trovando una reazione simile da parte dell’ex moglie di Albano Carrisi “Anche a me, non me ne frega niente. Ci siamo abbracciate”.

Sempre la Power a fine intervista si è concessa un nuovo abbraccio, questa volta con l’altra ospite presente in studio, Loretta Goggi: “Sì, ci abbracciamo tutti ormai, ci abbracciamo tutti”, ha commentato nuovamente la padrona di casa. L’episodio ha suscitato numerose reazioni sui social, in primis di Riccardo Laganà, consigliere del cda Rai: “Si chiede il giusto rispetto delle ferree regole sul distanziamento fisico anti-Covid 19. Quel ‘non me ne frega niente’ è uno schiaffo, su Rai1, alle leggi, al lavoro della TF aziendale ed a tutti i colleghi/e che lavorano a rischio contagio. Tutto ciò è inaccettabile”, ha scritto su Twitter. E’ arrivato poco dopo anche il duro commento di Valeria Fedeli: “Con le scuole chiuse da 4 mesi in diretta su Rai1 Mara Venier bacia e abbraccia gli ospiti perché ‘intanto ormai si abbracciano tutti’. Non è così. Ci sono norme anti Covid e questo è un grave messaggio non all’altezza della responsabilità del servizio pubblico”, ha attaccato la senatrice del Partito Democratico.

Il caso Power-Venier ha generato reazioni contrastanti: da una parte una condanna senza se e senza ma per il mancato rispetto delle regole, dall’altra la particolarità dell’episodio, un lutto, sottolineando l’ipocrisia di chi tiene le distanze in onda ma si abbraccia subito dopo dietro le telecamere. Ma la Rai, questo il ragionamento, deve lanciare messaggi chiari ed educativi a patto di far sembrare la conduttrice cinica anche in un momento di commozione. L’ultimo appuntamento stagionale ha regalato a Mara Venier ottimi ascolti: 3.013.000 telspettatori con il 22,3% di share nella prima parte e 2.682.000 e il 23% nella seconda.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Domenica In, Romina Power in lacrime: “Dovevo morire io al posto di mia sorella Taryn”. E Mara Venier infrange le norme anti-Covid

next
Articolo Successivo

Antonella Clerici, la verità sul suo ritorno in Rai dalla prossima stagione

next