Nora ha l’Alzheimer. Sono diventato la sua badante a tempo pieno, non voglio che nessun altro si occupi di lei”. A rivelarlo è Johnny Rotten, icona del punk-rock e frontman dei Sex Pistols, che in un’intervista al Daily Mirror ha raccontato come sua moglie Nora, con cui è sposato da 35 anni, sia malata di Alzheimer e di come questa cosa abbia cambiato anche la sua vita. “La donna che amo è ancora lì, ogni minuto di ogni singolo giorno e questa è la mia vita – ha spiegato il cantante. Va sempre peggio. Il cervello immagazzina sempre meno ricordi, alcuni frammenti spariscono completamente”.

“Presumo che la sia condizione sia come una sbronza permanente”, disse Rotten nel 2019 al Guardian, quando per la prima volta parlò dei problemi di salute della donna. La coppia ha cercato una cura, rivolgendosi a numerosi esperti, ma invano: ”È sorprendente. Tutti erano colpiti dal fatto che si ricordasse di me. Non mi dimenticherà mai“. Nonostante tutto però, la loro unione sembra più solida che mai: “Se uno di noi due se ne va prima dell’altro, sarà un massacro per il sopravvissuto. Lei è più vecchia di me, ma le donne vivono più a lungo degli uomini, quindi dovremmo morire esattamente nello stesso momento, sarebbe perfetto”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Chiara Nasti si fa un nuovo tatuaggio ma c’è qualcosa di sbagliato, lei: “L’ho fatto apposta”. Ma poi ritratta: “Figura di m***a”

next
Articolo Successivo

Abhigya Anand, il 14enne (bannato da Facebook)che aveva previsto il coronavirus fa un’altra previsione: “Nuova catastrofe tra dicembre e marzo 2021”

next