Il confronto c’è sempre e ci sarà. Menomale che esiste la competizione perché competizione vuol dire crescita. Antonella l’ha fatto 19 anni e sarebbe strano il contrario. Non c’è rivalità, ci sentiamo, ci messaggiamo. È normale che siamo tutte donne, di posti ce ne sono x. Io non vorrei essere il direttore di Rai 1 in questo momento, ma neanche negli altri momenti in passato. Chapeau ai direttori: devono fare delle scelte in base alle persone che hanno di fronte e quelle son le caselle, non è che te ne puoi inventare tante altre. Quindi a ognuno il suo”, ha dichiarato Elisa Isoardi a Vieni da me.

Al centro dell’intervista i suoi rapporti con Antonella Clerici e, indirettamente, il suo futuro a rischio a La Prova del Cuoco che dopo vent’anni dovrebbe essere cancellata dai palinsesti Rai: “La cosa la diciamo tranquillamente: io e Antonella ci sentiamo e non c’è nessun problema. Io non penso proprio che lei si sente in rivalità con me, perché lei è una grande, è una maestra e io ho imparato da lei“, ha aggiunto nel corso della chiacchierata con Caterina Balivo. Più volte il direttore di Rai1 Coletta ha espresso la volontà di valorizzare la Clerici, messa in panchina da Teresa De Santis, e vorrebbe puntare su di lei per rilanciare una fascia che conosce bene, quella del mezzogiorno con un nuovo programma a base di cucina, talk e chiacchierate magari in un bosco. Nelle ultime due stagioni gli ascolti con la gestione Isoardi sono crollati intorno al 12% di share, fermi al 10% con la ripartenza degli ultimi giorni.

“Ancora non so nulla. Allungando i tempi si sono sconvolti i palinsesti tanto che ‘La prova del cuoco’ sarebbe finita tra pochi giorni e invece terminerà il 26 giugno. Il programma è molto macchinoso e lavorandoci molte persone è importante poterlo fare in sicurezza. Per quanto riguarda il futuro del programma non è ancora deciso nulla. A chi parla di guerra con la Clerici non replico ma rispondo alle voci con la realtà dei fatti. Antonella ha condotto La prova del cuoco egregiamente per 19 anni e ha fatto un lavoro pazzesco. Ho colto un’eredità enorme e stiamo risalendo negli ascolti tanto da avere un riscontro positivo in termini di percentuale. Questo mi ha fatto capire che il pubblico ha bisogno ancora di cucina. Io cerco di fare il mio mestiere e da Antonella ho imparato tanto. Penso che nemmeno ci possiamo paragonare. Io ho il massimo rispetto per Antonella tanto che quando sono entrata nel 2009 io volevo diventare come lei. Sono orgogliosa che mi accostino a lei e questo non fa che portarmi lustro. Ci sentiamo e non c’è nessuna guerra aperta e nessuna competizione”, ha dichiarato qualche giorno fa l’ex compagna di Matteo Salvini in un’intervista su Superguida Tv.

La conduttrice non ha risparmiato attacchi al sito che per primo ha diffuso la notizia a inizio aprile: “In questo momento si legge di tutto. Mi riferisco a Dagospia. Ma, con tutto il rispetto per Roberto, il mio direttore si chiama Stefano Coletta e la mia azienda si chiama Rai. Conosco e stimo D’Agostino però quando si fanno queste cose bisogna sempre pensare alle conseguenze. Per quanto mi riguarda ho le spalle larghe e le cose cerco di farmele scivolare addosso. Il che non vuol dire che io debba rimanere per forza a ‘La Prova del cuoco’. Ma, attenzione, ci sono persone e quindi famiglie che lavorano con me. Ed è delicato quando si scrive, senza niente di ufficiale, che un programma viene chiuso. Bisogna informarsi. E, se così fosse, mi dispiacerebbe saperlo dai blog. Io comunque confido nel direttore, persona perbene che non credo dia notizie se non attraverso i canali ufficiali della Rai”, ha aggiunto la conduttrice al sito Tiscali suscitando anche la replica piccata del sito di D’Agostino che non solo ha ricordato che sarà l’azienda di Viale Mazzini a decidere il suo futuro ma di non aver ricevuto smentita alcuna dalla Rai, da Endemol e nemmeno dalla stessa Isoardi.

Il settimanale Oggi in edicola, oltre all’ormai noto impegno della Isoardi in autunno come concorrente di Ballando con le stelle, ha accennato all’ipotesi di un suo arrivo alla conduzione di Linea Verde, ora affidata a Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Belen Rodriguez e Stefano De Martino: le liti durante l’isolamento sentite dai vicini di casa”

next
Articolo Successivo

Elettra Lamborghini: “State attenti a certi maniaci. Una volta che le foto sono in rete, nonostante le denunce, lì restano”

next