Prima di giugno non ci si sposterà tra le Regioni. Lo ha confermato il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Francesco Boccia al question time alla Camera, sottolineando che ogni valutazione è rimandata a fine maggio. In ogni caso, ha aggiunto, “sarà più facile garantire una relazione tra regioni a basso rischio, sarà molto più complicato consentire il passaggio di cittadini da una regione a basso rischio ad una ad alto rischio”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Regionali Liguria, Alice Salvatore lascia il M5s e si candida con il suo movimento “il Buonsenso”: “I 5 stelle fanno accozzaglie elettorali per il potere”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Spadafora: “Palestre e centri sportivi aperti al massimo entro il 25 maggio”

next