Dedicata a un piacere quasi fuori tempo massimo, quello della bella guida, spesso ingiustamente accusato da perbenisti e ambientalisti dell’ultima ora. È la nuova Caterham Super Seven 1600, ultima variante di una gamma ad alto tasso emozionale. Per chi non lo sapesse, Caterham è una piccola azienda britannica che si occupa della realizzazione di modelli sportivi (forniti anche in kit di montaggio) accomunati da una ricetta progettuale semplicissima, fatta di leggerezza ed essenzialità. Tutto ciò che serve per garantire doti stradali degne delle supercar più sofisticate.

La Super Seven 1600 è una roadster dall’aspetto vintage, fortemente ispirato a quello della Lotus Seven: nel 1974 il fondatore di Caterham, Graham Nearn, ne acquisì i diritti di produzione e continuò a costruirla secondo i canoni originali, facendola diventare una Instant Classic del mondo delle quattro ruote. “Entrambe le nostre più recenti Seven di ispirazione retrò, la Sprint del 2016 e la Super Sprint del 2017 – ha dichiarato Graham McDonald, CEO di Caterham – sono andate esaurite a tempo di record, quindi sappiamo che il fascino di queste auto è ancora forte. Siamo entusiasti di presentare la Super Seven più potente mai costruita, realizzata con un focus sulle sensazioni di guida e aggiornamenti ispirati al mondo delle corse, ma con alcuni tocchi di lusso nelle finiture”.

A spingere la Super Seven 1600 c’è un motore Ford Sigma da 1,6 litri, capace di 165 Cv di potenza massima. Pochi? Beh, non proprio, visto che il peso totale del mezzo equivale ad appena 545 kg: sicché il canonico sprint 0-100 km/h viene completato in circa cinque secondi, mentre la velocità massima è di 200 km/h. Peraltro, chi ama la meccanica, apprezzerà i corpi farfallati DCOE e i carburatori da 40 mm (una rarità sulle vetture di serie) che, insieme ai filtri dell’aria K&N con finitura cromata, regalano all’auto un ringhio distintivo, che ricorda le auto da rally di qualche decennio fa. La trasmissione, invece, sfrutta un cambio manuale a cinque marce.

Fan parte del corredo i parafanghi anteriori bombati con sospensioni modificate, il cofano motore specifico ed i cerchi di lega da 14″, che replicano il design a otto razze comune alle auto sportive britanniche negli anni ’70. All’interno, poi, non mancano dettagli preziosi come il volante con corona di legno e gli interni di pelle. La carrozzeria sarà disponibile in sette tinte, con possibilità di optare per i pannelli di alluminio lucido e i parafanghi di carbonio. Il prezzo della Super Seven 1600 parte da 38.175 euro in kit di montaggio, a cui per il completamento in fabbrica Caterham richiede altri 2.730 euro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Audi A3 Mild Hybrid 48 V, l’ibrido leggero che abbassa consumi ed emissioni – FOTO

next
Articolo Successivo

Mercedes, la Fase 2 riparte dal cuore del mercato. Ecco gli sport utility GLA e GLB

next