Alla fine anche il Milano Monza Open-Air Motor Show si è dovuto arrendere al Coronavirus. Inizialmente prevista per giugno, la kermesse all’aperto dell’auto è stata rimandata in autunno, quando auspicabilmente si potrà tornare a ritmi di vita e abitudini normali.

Gli organizzatori hanno comunicato nuove date per la manifestazione, che si terrà dunque dal 29 ottobre al 1 novembre 2020 tra il capoluogo meneghino e l’Autodromo di Monza, dove (finalmente, aggiungeremmo) i costruttori avranno la possibilità di mostare al grande pubblico le loro novità di prodotto sfruttando anche la pista di F1. Sono infatti in programma sfilate di anteprime, modelli elettrici e ibridi plug-in, ma anche a parate di sportive, vetture classiche e prototipi. Oltre, naturalmente, a test drive. E non mancheranno tavole rotonde, convegni, summit e presentazioni dal vivo e anche in streaming.

“Auspichiamo per ottobre ritmi normali e la possibilità di essere un’occasione di rilancio del settore automobilistico. In accordo con ACI e ACI Milano, Comune di Milano, Regione Lombardia e Comune di Monza lavoreremo per fare in modo che la manifestazione possa essere un bel segnale di ripartenza e che possa coinvolgere il territorio, oltre che il settore automobilistico. Saranno 4 giorni di spettacolo dinamico, grazie anche ai percorsi di parata che passeranno tra il pubblico e all’utilizzo innovativo della pista di Formula 1”, ha dichiarato il presidente Andrea Levy.

Parole confermate anche dal presidente dell’Aci, partner dell’evento, Angelo Sticchi Damiani: “Proprio in questo momento, così drammatico per troppe famiglie e difficile per tutti, abbiamo il dovere di vedere e pensare al futuro. Il necessario rinvio del MiMo a fine ottobre, rappresenta la volontà di riprendere a pensare e proporre la mobilità dei prossimi anni. Con Andrea Levy, ACI Milano, Comune di Milano, Regione Lombardia e Comune di Monza stiamo lavorando per essere il primo grande evento europeo automobilistico a ripartire e per offrire, agli operatori e al grande pubblico, una rilevante occasione di confronto dopo questa fase acuta della crisi Covid-19.”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista