L’ex tronista di Uomini e Donne Teresanna Pugliese è stata ospite dell’ultima puntata di Live – Non è la D’Urso e ha raccontato il duro impatto con la realtà avuto all’uscita dalla Casa del Grande Fratello Vip, dove era entrata il 17 febbraio, quando ancora in Italia non era scoppiata l’emergenza coronavirus. “Io sono entrata il 17 febbraio. Ora è una realtà completamente diversa – ha raccontato a Barbara D’Urso -. Per quanto abbiamo potuto immaginare attraverso gli aggiornamenti che ci arrivavano in casa, per me è stato uno shock. Tu pensa che sono uscita dalla porta rossa che già tremavo dall’emozione per tutta una serie di colpi di scena”.

Teresanna Pugliese è stata eliminata durante la semifinale, assieme ad Antonio Zequila e Licia Nunez e, una volta varcata la soglia della porta rossa, si è trovata davanti una scena surreale: “Ho aperto la porta e la prima scena, il primo contatto con l’esterno è stato un film. Buio pesto. Da lontano c’erano gli addetti ai lavori con le mascherine, copriscarpe, guanti che mi parlavano a gesti all’inizio. Se ci penso ho ancora la pelle d’oca. Io sono rimasta immobile che tremavo e non sapevo che fare. È stato troppo forte. Tanto che poi sono rientrata perché Alfonso aveva preparato una sorpresa per me, ma sono sincera, in quel momento io ero totalmente sotto shock”, ha concluso.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Un Posto al Sole diventa “Un Posto a Casa”: ecco cosa vedranno gli spettatori

next
Articolo Successivo

Sono le Venti torna stasera, ecco le anticipazioni di Peter Gomez. Appuntamento alle 19.55 sul Nove

next