Il tenore Vittorio Grigolo è intervenuto in collegamento nell’ultima puntata di Domenica In e a Mara Venier ha raccontato di star trascorrendo l’isolamento a Kiev, in Ucraina, con la fidanzata Stefania Seimur e di essere in pensiero per i suoi genitori, che vivono a Lugano, in Svizzera. “I miei genitori, con me, vivono a Lugano quindi sentiranno la mancanza perché al piano di sotto non c’è nessuno che fa casino. Non ci vediamo da molto”, ha raccontato Grigolo.

“In questo momento difficile, capisco quanti genitori e figli sono separati, ma soprattutto la difficoltà e il peso che noi giovani, nei confronti dei nostri genitori anziani, abbiamo nel non poterli vedere ma, soprattutto, nel vederli possiamo arrecare un dolore a noi stessi, perché – ha spiegato il tenore – non sappiamo se abbiamo il virus, se possiamo portare addirittura la morte ai nostri cari, è un pensiero pesante, molto difficile da superare e io l’ho superato con una piccola poesia che ho scritto”.

Al suo fianco c’era la fidanzata che ha parlato della romantica proposta di matrimonio che Grigolo le ha fatto in diretta tv lo scorso dicembre: “Non mi aspettavo niente – ha detto la ballerina -. Sono scappata dopo, dietro le quinte, e ho detto ‘ma perché nessuno mi ha detto niente?’”. Una proposta che Stefania Seimur non si sarebbe mai aspettata di ricevere in quel contesto: “È stata una sorpresa fino alla fine”, dice la ballerina. “Siamo arrivati in prova e per me era una giornata normalissima, di riprese. Eravamo agitati, a provare con il ballerino – ha rivelato – e poi è accaduto, mi ha colpito veramente”, ha concluso.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rocco Siffredi e il suo isolamento in Ungheria: “Mai stato così compresso. Anzi, solo un’altra volta”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, morta l’attrice Lee Fierro: addio alla protagonista de “Lo Squalo”

next