L’alcool mi ha fottuto la vita. Mi facevo tre bottiglie di vino da sola ogni giorno. L’Amarone era il mio preferito. Alcolista, purtroppo, rimani per sempre, lo dice lo psicologo che mi segue ancora. Era una tentazione continua. Ero sempre ubriaca. Coloravo i muri, gironzolavo a vuoto, era l’inferno”. A rivelarlo è Fernanda Lessa, la modella brasiliana ora concorrente del Grande Fratello Vip 2020 che in un’intervista al settimanale Chi ha ripercorso alcuni momenti difficili della sua vita, rivelando alcuni aneddoti inediti sul suo rapporto con l’ex marito Davide Di Leo, meglio conosciuto come Boosta dei Subsonica.

“Ho conosciuto il mio ex compagno Davide. Piano, piano ne sono uscita. Ma è stato un lungo viaggio che mi ha portato in un centro assistenza o se volete chiamarlo, così, in un rehab. Ho trascorso qualche mese là e mi sono salvata. Quanti soldi ho gettato via per colpa delle mie dipendenze”. Poi è arrivata la loro prima figlia Ira Marie e in quel momento ha deciso di farla finita con l’alcol: “Lì mi sono fermata. Ho capito che l’amore per il mio compagno e per le mie figlie doveva vincere sull’alcool. Ce l’ho fatta. Ne sono uscita. Poi è arrivata la nostra seconda figlia Lua Clara. Ma stavo bene”.

Nonostante l’amore di Davide Di Leo e delle sue due figlie, Fernanda è poi ricaduta nel tunnel dell’alcol e a complicare le cose si è aggiunta anche la crisi del loro rapporto: “Io mi sentivo rifiutata dalla sua famiglia e me ne sono andata in Brasile con le bimbe – ha raccontato ancora -. Sono stati sette mesi di inferno tra litigi e avvocati, poi ha prevalso la buona ragione. Lui è un ottimo padre. Avevo deciso di non innamorarmi più, di godermi le mie bimbe e le mie passioni, poi però… è arrivato quello che oggi è mio marito”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Belen Rodriguez e la confessione su Emma Marrone: “Quando ero fidanzata con Stefano De Martino la copiavo”

next
Articolo Successivo

Justin Bieber si collega in diretta Instagram con una fan, ma è nuda sul letto. Ecco cos’è successo

next