Come da decreto, ha chiuso i suoi ristoranti. Ma non ha smesso di cucinare. Non per i suoi locali stellati ma, come riporta Repubblica, per chi lavora nei cantieri per la costruzione dei nuovi reparti di terapia intensiva e per le mense degli ospedali. Carlo Cracco sta infatti preparando, insieme al suo staff, piatti per gli operai dell’ospedale di Portello, pronto per essere ultimato nell’ex Fiera di Milano.

Già il 10 marzo, lo chef stellato e volto televisivo, a proposito del suo ristorante, annunciava: “La priorità nostra e di tutti in questo momento è quella di salvaguardare la nostra salute e quella degli altri. Da oggi il Ristorante Cracco resterà chiuso al pubblico, riapriremo non appena le nuove disposizioni lo consentiranno e l’emergenza sarà rientrata. Rimarremo operativi con il nostro shop online @craccoexpress e lavorerò in questi giorni per mettere a punto il nuovo menu e le nuove proposte per la riapertura. Sono sicuro che se siamo tutti uniti e coesi in questo momento, torneremo più grandi e più forti di prima“.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Enrico Mentana critico sul discorso del premier Conte: “Che bisogno c’era di questa comunicazione emozionale a reti unificate?

next
Articolo Successivo

Jennifer Aniston vorrebbe la figlia di Brad Pitt e Angelina Jolie in un suo film. Ma c’è chi si oppone…

next