“Gli italiani, che prima per fare 100 m per andar a comprare le sigarette prendevano la macchina, adesso son tutti diventati maratoneti!“. Parole di Flavio Briatore che in un post su Instagram attacca tutti coloro che negli ultimi giorni sono usciti di casa per fare sport. “Bisogna bloccare questi incoscienti e irresponsabili che sono causa di questa continua diffusione del corona virus. Una vergogna”. E non finita qui: visto che a scoraggiare i runner non bastano le disposizioni del decreto sulla distanza di sicurezza e l’evitare assembramenti (è al vaglio il divieto di uscire anche per fare sport), Briatore propone una sua idea: “Lancio una proposta al Governo: chi infrange le regole venga multato immediatamente: 200 euro da pagare subito altrimenti si viene condotti direttamente in caserma e si esce solo su cauzione! I soldi raccolti andranno agli ospedali. Tolleranza zero per questi idioti che mettono a rischio la vita di tutti”.

Visualizza questo post su Instagram

Gli italiani, che prima per fare 100 m per andar a comprare le sigarette prendevano la macchina, adesso son tutti diventati maratoneti! Bisogna bloccare questi incoscienti e irresponsabili che sono causa di questa continua diffusione del corona virus. Una vergogna. Lancio una proposta al Governo: chi infrange le regole venga multato immediatamente: 200 euro da pagare subito altrimenti si viene condotti direttamente in caserma e si esce solo su cauzione! I soldi raccolti andranno agli ospedali. Tolleranza zero per questi idioti che mettono a rischio la vita di tutti. #stateacasa #iostoacasa #italianiacasa #italylockdown #covid-19 #coronavirus #coronavirusitalianews #emergenza #governoitaliano #palazzochigi @palazzo_chigi

Un post condiviso da Flavio Briatore (@briatoreflavio) in data:

Memoriale Coronavirus

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Coronavirus, un uomo esce di casa nudo e gira per le vie di Roma

next