New York si ferma: chiusi scuole, bar, ristoranti, cinema, teatri, locali notturni. Si potrà solo ordinare cibo da asporto. Misure simili, sulla West Coast, per Los Angeles. E si spengono anche le luci di Las Vegas almeno per due settimane. Misure stringenti per il contenimento del coronavirus arrivano anche dall’altra parte dell’Atlantico, dopo che i paesi Europei – l’Italia per prima – hanno adottato misure stringenti per limitare anche la circolazione delle persone. Mentre il vicepresidente americano Mike Pence annuncia una stretta a livello federale per le prossime ore, sono già una decina gli stati Usa che hanno adottato misure drastiche per il contenimento dei contagi, che in tutto il Paese hanno superato ampiamente i 3.400 casi con 65 morti.

A Las Vegas partire dal 17 marzo e per almeno due settimane chiudono i casinò di Wynn Resorts e Mgm Resorts International, fra i quali il Bellagio, il Mandalay Bay, e il Mirage. “È chiaro che questa è una crisi di salute pubblica che richiede un’azione collettive se vogliamo rallentarne l’avanzata – afferma Mgm – La salute dei nostri ospiti e dei dipendenti è la prima preoccupazione in questa crisi”, mette in evidenza Wynn. Misura che arriva dopo la decisione del coprifuoco per le spiagge di Miami.

L’inevitabile accelerazione del giro di vite in tutta l’America arriva mentre è in corso il duello tv tra i due candidati democratici rimasti in gara per la presidenza, Joe Biden e Bernie Sanders. “La campagna Usa 2020 è finita. Parte la campagna del coronavirus”, titolava ieri il New York Times. E il confronto tra i due ne è stata la più chiara conferma, con il tema dell’emergenza sanitaria, ma anche economica, che ha di fatto oscurato le agende elettorali dei due candidati.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Coronavirus, negli Usa caos agli aeroporti: code fino a sette ore per gli screening. Le immagini

next
Articolo Successivo

Coronavirus, “7mila morti nel mondo”. L’Ue propone la chiusura dei confini esterni. Trump: “La situazione non è sotto controllo”. Merkel annuncia la chiusura di tutti i luoghi di ritrovo

next