È a metà tra l’intervista e un flusso di “ricordi in libertà” il nuovo appuntamento di Stories, il ciclo di interviste dedicate al mondo dello spettacolo di Sky TG24. “Io ti dico una parola e tu mi dici il primo aneddoto che ti viene in mente”. È questo il gioco tra il vicedirettore Omar Schillaci e la cantautrice Levante, ospite di “Tu la conosci Claudia? Tra la musica e le parole di Levante”, in onda venerdì 28 febbraio alle 21 su Sky TG24, anche su Sky Arte sabato 29 febbraio alle 20.45 e disponibile On Demand. La prima parola dell’intervista è “Ciclone”, film che ha dato l’ispirazione per il nome d’arte della musicista. “È un film al quale sono molto legata – ha spiegato Levante – Olga, la mia amichetta di quando ero in Sicilia, in un’estate torrida e piena di noia, scherzando mi disse ‘Levante!’. Mi spiegò i personaggi del film ‘Il ciclone’, che erano Levante, Libero e Selvaggia: io divenni Levante e lei Selvaggia. Per anni sono stata ‘Levi’, non era un nome d’arte, era un soprannome”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Grande Fratello Vip, ‘rissa’ tra Antonella Elia e Valeria Marini. “Hai rotto i cog*****”, “mi ha messo le mani addoso”

next
Articolo Successivo

GrandeFratello Vip, Adriana Volpe scoppia in lacrime e rivela: “Ho perso un figlio”. I coinquilini restano senza parole

next