Le esportazioni italiane nel 2019 sono aumentate del 2,3%, in calo rispetto al 2018 (+3,6%). Le importazioni invece sono diminuite dello 0,7%. L’Istat, che ha diffuso i dati definitivi, spiega che la crescita dell’export è stata trainata dalle vendite di articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici (+25,6%), prodotti alimentari, bevande e tabacco (+6,6%), articoli in pelle e simili (+9,7%) e abbigliamento (+7,3%). Crollate invece dell’8% le esportazioni di auto, dopo il -4,8% dell’anno prima che aveva interrotto una serie di otto aumenti consecutivi. Il tasso di crescita dell’export è più sostenuto verso i paesi extra Ue, in particolare Svizzera e Stati Uniti, mentre cala verso Cina e Germania.

A dicembre 2019 si stima però una flessione congiunturale delle esportazioni (-0,9%) e un aumento delle importazioni (+0,8%). Il calo congiunturale dell’export è dovuto alla diminuzione delle vendite sia verso i mercati extra Ue (-1%) sia verso l’area Ue (-0,8%). Nel complesso, nell’ultimo trimestre del 2019 rispetto al precedente si rileva un aumento delle esportazioni (+0,9%) e una contrazione delle importazioni (-1,7%).

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Auto elettrica, le azioni Tesla volano a Wall Street: +100% in un mese. Il gruppo vale più di Fca, Ford e General Motors insieme

next
Articolo Successivo

Istat, oltre la metà degli italiani soddisfatti per la propria situazione economica. Ma meno di uno su quattro ha fiducia negli altri

next