Exor, la holding della famiglia Agnelli che controlla anche Fiat Chrysler, è in trattativa esclusiva per vendere il gruppo delle riassicurazioni PartnerRe alla compagnia francese Covea. Sul tavolo, secondo Bloomberg, c’è un’offerta da 9 miliardi di dollari cash. La holding guidata da John Elkann aveva acquistato PartnerRe nel 2016 per 6,9 miliardi di dollari, dopo una lunga battaglia a colpi di rilanci con Axis Re: è stato il maggiore investimento singolo mai fatto da Exor. Se la cessione andasse in porto, riceverebbe un notevole premio.

La holding, a cui fanno capo oltre a Fca (avviata alla fusione con Psa) anche Ferrari, Cnh e la maggioranza dell’Economist, a fine giugno 2019 aveva un patrimonio netto di 14,3 miliardi e un Net asset value di quasi 24 miliardi di dollari.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dirigenti pubblici, l’Anac chiede modifiche al Milleproroghe: “Non sospendere trasparenza sui compensi. L’obbligo sia graduato”

next
Articolo Successivo

Air Italy, gli azionisti mettono la compagnia in liquidazione: dopo il 25 febbraio voli riprotetti o rimborsati. Proclamato sciopero nazionale

next