Una bambina ha chiamato il 112 spaventata dalla lite tra il padre e la madre: l’uomo aveva perso il controllo, colpendo la moglie in fronte con un mazzo di chiavi e mandando in frantumi mobili e oggetti in casa. È accaduto a Catania, in un appartamento del quartiere quartiere Picanello. La polizia ha mandato tre volanti sul posto e ha informato il pm di turno, secondo quanto previsto dalle norme del “codice rosso” contro la violenza domestica e di genere.

Gli agenti intervenuti hanno trovato sul divano uno sfollagente, che è stato sequestrato. Visto lo stato dell’abitazione, è intervenuta la polizia scientifica per i rilievi fotografici. La madre della bambina, trovata con diversi graffi sul volto, ha raccontato che le liti col marito andavano avanti da anni, anche di fronte alle figlie, e spesso sfociavano in aggressioni fisiche nei suoi confronti. Nonostante ciò, non aveva mai denunciato il marito o fatto ricorso a cure mediche. L’uomo, un pluripregiudicato, è stato portato in questura dove è indagato a piede libero per maltrattamenti in famiglia, ha poi spontaneamente lasciato l’abitazione familiare.

A parole nostre - Sogni, pregiudizi, ambizioni, stereotipi, eccellenze: l'universo raccontato dal punto di vista delle donne. Non solo per le donne.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Napoli, 80 euro per 9 caffè a Castellammare. Politico si infuria: “Ladri”. Ma il bar lo denuncia

next
Articolo Successivo

Antisemitismo, da novembre triplicati i tweet contro gli ebrei. La mappa di VoxDiritti: “Colpa anche del linguaggio della politica”

next