“Sorridiamo davanti all’ennesimo caso in cui ci sarebbe da piangere. Sergio ha 21 anni e un lavoro che rischia di perdere a causa delle solite buffonate di Salvini, che scatenano l’odio”. Così Mattia Santori, leader delle Sardine in un video pubblicato su Facebook alla vigilia della piazza di Bologna. Poi, la parola passa a Sergio Echamanov, il ragazzo che a causa della sua dislessia è stato preso di mira da Matteo Salvini sui suoi account social: “A causa delle minacce che ho ricevuto mi è stato consigliato di non lavorare più, anche dal mio avvocato. È un periodo un po’ difficile, ma le sardine mi stanno aiutando tanto. Ci vediamo il 19 gennaio in piazza”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Emilia Romagna, il reportage – Da Mirandola a Luzzara fino a Castelnovo Monti: l’avanzata leghista e la resistenza della sinistra

next
Articolo Successivo

Pd-M5s, Sala: “Con Beppe Grillo dialogo e scambio stimolante che nasce da una comune visione su tanti temi. È una relazione amicale”

next