“Sorridiamo davanti all’ennesimo caso in cui ci sarebbe da piangere. Sergio ha 21 anni e un lavoro che rischia di perdere a causa delle solite buffonate di Salvini, che scatenano l’odio”. Così Mattia Santori, leader delle Sardine in un video pubblicato su Facebook alla vigilia della piazza di Bologna. Poi, la parola passa a Sergio Echamanov, il ragazzo che a causa della sua dislessia è stato preso di mira da Matteo Salvini sui suoi account social: “A causa delle minacce che ho ricevuto mi è stato consigliato di non lavorare più, anche dal mio avvocato. È un periodo un po’ difficile, ma le sardine mi stanno aiutando tanto. Ci vediamo il 19 gennaio in piazza”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Emilia Romagna, il reportage – Da Mirandola a Luzzara fino a Castelnovo Monti: l’avanzata leghista e la resistenza della sinistra

next
Articolo Successivo

Pd-M5s, Sala: “Con Beppe Grillo dialogo e scambio stimolante che nasce da una comune visione su tanti temi. È una relazione amicale”

next