Niente tomba. Dopo la celebrazione del funerale in chiesa è arrivato l’avviso: non è possibile seppellire il caro defunto perché la tomba non c’è. È accaduto a Ponticino, un piccolo paese nel comune di Pergina Laterina, in provincia di Arezzo. Il defunto era lo zio del cantante Pupo, Antonio Civitelli: “Eravamo increduli“, ha commentato Enzo Ghinazzi. Quando la celebrazione religiosa si è conclusa e il corteo funebre si è avviato verso il cimitero del piccolo paese toscano, l’amara sorpresa: niente tomba. Secondo il Corriere di Arezzo, la ditta di pompe funebri non ha ricevuto comunicazione dal Comune. “Un fatto grave. Siamo molto dispiaciuti. Ho chiesto una relazione per capire cosa sia successo e ricostruire di chi siano le responsabilità”, ha detto il sindaco Simona Neri.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Grande Fratello Vip, Fernanda Lessa: “Ero un’ubriacona. Ma l’amore mi ha salvato. Mi ha conosciuta che bevevo ma mi è stato sempre vicino”

next
Articolo Successivo

Dinner cancelling, ecco cos’è e come funziona la dieta di Fiorello. L’esperto: “Ha basi scientifiche solide e porta benefici se fatta in modo controllato”

next