Niente sesso, c’è il Papa in città. Questo quanto afferma uno studio condotto da due economisti e riportato dal Times. Il motivo? Il senso di colpa per un eventuale aborto. Secondo Egidio Farina, uno dei ricercatori della Queen’s University di Belfast, è stato evidenziato un calo compreso tra 10 e 20% degli aborti a partire dal terzo mese, dopo le visite papali, fino al 14esimo mese. L’analisi condotta dagli accademici fa riferimento a 129 visite ufficiali effettuate da Giovanni Paolo II e Benedetto XVI tra il 1979 e il 2012. Sempre secondo quanto riportato su Times, Farina sarebbe rimasto “colpito” dai risultati della ricerca: al calo degli aborti non fa da contraltare un aumento delle nascite. La conclusione? O si usano più contraccettivi o si fa meno sesso.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Un imam scopre che la moglie è un uomo dopo due settimane di matrimonio

next
Articolo Successivo

Fedez, la nonna Luciana pro Mussolini: “Ci vuole qua oggi, quello che era prima e non quello che è stato dopo”

next