Tramite una nota ufficiale Apple ha annunciato l’avvio di un programma di sostituzione gratuita per alcuni Smart Battery Case. il colosso di Cupertino ha infatti preso atto del fatto che alcuni dei modelli destinati agli iPhone Xs, Xs Max e Xr mostrano dei problemi di ricarica, che a volte è intermittente e altre non parte affatto. Il colosso di Cupertino ha fatto comunque sapere che le Smart Battery Case malfunzionanti non costituiscono un rischio per la sicurezza.

Le unità interessate sono quelle prodotte tra gennaio e ottobre dello scorso anno. Nessun problema dunque per le più recenti custodie destinate agli iPhone 11 che, come forse ricorderete, hanno guadagnato un pulsante laterale in grado di attivare la fotocamera anche quando lo smartphone è bloccato.

Per ottenere la sostituzione sarà dunque sufficiente fissare un appuntamento presso il proprio Apple Store di riferimento, oppure recarsi presso i centri assistenza autorizzati che, dopo aver verificato l’idoneità del prodotto, procederanno eventualmente alla sua sostituzione gratuita.

Non c’è comunque motivo di precipitarsi. Apple ha infatti fatto sapere che il programma di sostituzione sarà attivo per due anni dalla data di acquisto dell’accessorio. Se siete muniti dello scontrino d’acquisto con la data non avete dunque alcuna fretta, se non quella appunto di volere un accessorio perfettamente funzionante. Apple inoltre procederà a smaltire in modo ecosostenibile gli Smart Battery Case che saranno restituiti durante questa campagna di sostituzione, nel doppio tentativo di recuperare i componenti più preziosi e ridurre il più possibile l’impatto ambientale.

Per chi non li conoscesse, gli Smart Battery Case sono tra gli accessori più gettonati in casa Apple, perché oltre ad assicurare protezione allo smartphone, gli garantiscono anche una batteria aggiuntiva per un’autonomia estesa, pur se a spese del design, leggermente compromesso a causa della sporgenza dovuta proprio all’integrazione nel case protettivo di una batteria aggiuntiva. Smart battery case può essere acquistato direttamente sul sito Apple, presso i rivenditori autorizzati o anche su Amazon.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Xenobot, ecco gli incredibili robot viventi creati con le cellule di rana – Foto e Video

next
Articolo Successivo

Amazon Echo Frames, in arrivo gli occhiali smart con assistente vocale Alexa integrato

next