Maggioranza 148“. Sono i voti necessari per evitare la crisi, ma alla fine i favorevoli sono 166 (128 contrari): Palazzo Madama approva la fiducia posta dal governo sul maxiemendamento alla legge di Bilancio. All’esito del voto in Senato, abbracci ed esultanze dei senatori Cinquestelle e democatrici, così come tra i banchi del governo: c’è il bacio tra la sottosegretaria all’Economia Laura Castelli ed il Ministro per il Rapporti con Parlamento Federico D’Inca, mentre il sottosegretario all’Economia dem Antonio Misiani festeggia con i colleghi di partito.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Manovra, la manovra passa in Senato con 166 sì e 128 no. Quattro senatori M5s assenti, Paragone vota contro

next
Articolo Successivo

Manovra, vertice sul dossier Autonomie: Italia Viva chiede modifiche. Boccia: “Aspetto i suoi contributi”

next