“La caldaia non funziona, non mi lavo da anni… Non sono disposto ad andarmene, posso stare via una, due ore, ma non di più e in casa devono entrare persone oneste“. Queste le parole di Umberto, l’anziano signore che vive in un’abitazione sommerso dai rifiuti e dagli insetti, a Bari, e che è diventato un caso nel programma Pomeriggio 5. Le telecamere della trasmissione di Barbara D’Urso, hanno visitato l’abitazione dell’uomo: i vicini di casa si lamentano in continuazione per le condizioni in cui vive e per i cattivi odori ma la conduttrice ha spiegato che i servizi sociali non potranno agire fino al 22 novembre: “Un’udienza stabilirà se Umberto ha bisogno di sostegno oppure no perché in passato è stato stabilito dal tribunale che lui è capace di intendere e di volere. Siamo arrivati al compromesso che gli facciamo pulire questa casa. Io mi rivolgo a voi io chiedo a uniimpresa di pulizie industriale di Bari di disinfettargli la casa. Così lo lasciamo vivere fino al 22 novembre in una maniera decente”. La D’Urso si è insomma impegnata ad aiutare l’uomo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“I figli di Tom Cruise sono stati spinti da Scientology a odiare la madre”: parla la nuora di Placido Domingo

next
Articolo Successivo

Lucio Nisi: morto il fondatore del Plastic, il locale milanese “icona” frequentato anche da Andy Warhol, Keith Haring, Madonna

next