“Da piccolo ero tifoso del Milan purtroppo, poi sono migliorato e diventato più intelligente“. Sono le parole pronunciate da Giorgio Chiellini durante un incontro con un gruppo di giovani tifosi durante il Junior Reporter, organizzato all’Allianz Stadium. Il capitano della Juventus, 35enne e fermo da agosto per la rottura del legamento crociato del ginocchio, durante la conferenza stampa ha spiegato: “Il mio giocatore preferito era Maldini e mio fratello gemello tifava Juventus: per questo non potevo essere per la stessa squadra. Ora è difficile trovare qualcuno più juventino di me“.

Le sue parole hanno scatenato la reazione di molti tifosi rossoneri, tra chi chiede “più rispetto“, chi ricorda che è anche capitano della Nazionale e chi ironizza sulle 7 Champions League vinte dal Milan contro le zero sollevate da Chiellini, arrivato due volte in finale con la sua Juventus ma sempre uscito dal campo sconfitto.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Cristiano Ronaldo, il cambio e il rientro negli spogliatoi. Sarri: “Arrabbiato? Mi fa piacere”. Ma dovranno chiarirsi dopo la sosta nazionali

prev
Articolo Successivo

Riccardo Montolivo dà l’addio al calcio. E si sfoga contro il Milan: “Mi hanno condannato a smettere. Messo ai margini senza spiegazioni”

next