Ogni puntata che passa sembra quasi una puntata di “Casa Vianello”. I giudici di “X Factor” Malika Ayane e Sfera Ebbasta si punzecchiano continuamente. Ed è successo anche stavolta. Al termine dell’esibizione di Lorenzo (poi eliminato con Marco degli Over) sulle note di “Baby I Love You” dei Ramones, prende la parola Sfera che fa una lunga premessa: “Sembra che ogni volta che si esibisca il concorrente di Malika, io debba rompere le palle, effettivamente uno può pensare ‘uno si fa la sua strategia, attacca sempre uno’. In realtà no, perché a me piace dire quello che penso e poi al massimo essere contestato, per quello che dico. Se fossimo negli Anni 80 saresti fighissimo, a me piacerebbe sentire qualcosa della tua età, qualcosa di recente. Una cosa un po’ più nuova. Sarà che sono io che sono troppo giovane”.

Interviene subito Malika in difesa del suo concorrente: “Volevo ricordare che questo è un brano che tutta la settimana si sente ancora almeno 50 volte in radio, quindi è in ottima salute”. Il rapper non ci sta: “Cosa ascolti, Radio Zeta?“. Malika risponde: “A parte che Radio Zeta ha anche una programmazione molto interessante. Puoi essere anche più garbato alle volte?”. Sfera spiega il motivo della sua reazione: “Mi fai sempre passare per lo scemo, io le ascolto le radio!”. “Sì ma quelle che passano te”, cerca di chiudere Malika, fino all’ultima parola del trapper: “Non mi passano n radio perché dico cose sbagliate”. Affermazione tra l’altro non esatta perché i brani di Sfera non solo sono in programmazione su Radio Zeta, ma anche su RTL 102.5, Deejay e altre. Inoltre il trapper è stato pure ospite negli studi di Radio Zeta, come dimostrato nelle Stories della radio che ha pubblicato il frame di una recente ospitata.

Quindi la gaffe clamorosa non passa inosservata né sui social né ai piani alti di Sky e ai vertici della casa discografica dell’artista, la Universal Music. Radio Zeta, che peraltro manda in onda in contemporanea lo show, è del gruppo di RTL 102.5, radio partner di “X Factor”. Non è un caso se poi Sfera qualche minuto dopo prende la parola: “Ci terrei a ringraziare a RTL sponsor ufficiale di X Factor e approfitterei per mandare un caloroso saluto e un caloroso bacio agli amici di Radio Zeta”. “Che fa parte dello stesso gruppo”, chiosa sorridendo Cattelan.

Gaffe e battibecchi a parte, gli ascolti del terzo live – considerando che lo scorso anno aveva totalizzato 1.276.431 spettatori medi e share del 5.2% – si assestano a 760.000 telespettatori e 3.06% di share. Dato in linea con la prima puntata dei Live aveva raggiunto 736.000 spettatori con il 3.5% di share, in risalita rispetto a giovedì scorso che aveva totalizzato 524.000 gli spettatori con il 2.49% di share.

Eliminati dunque Marco degli Over di Mara Maionchi – nella sfida secca della prima manche – e Lorenzo degli Under Uomini di Malika, che si è ritrovato in ballottaggio nella seconda manche con Giordana delle Under Donne di Sfera, anche stavolta salva per un soffio. Ma era davvero un testa a testa tra i due papabili eliminati. Tra i migliori della serata i Sierra sulle note di “Le acciughe fanno il pallone” di Fabrizio De André e i Seawords con una intensa rivisitazione di “Vedrai Vedrai” di Luigi Tenco. Un po’ Aiello, un po’ Calcutta e con un pizzico di Ultimo, Eugenio in arte Comete ha presentato uno dei suoi inediti: “Cornflakes”. C’è un dato di fatto. La squadra di Samuel rimane intatta. che ha ancora tutti nella sua squadra e un motivo c’è: dirotta bene i suoi tra canzoni e percorso artistico. Da segnalare anche un’apertura diversa del programma con Alessandro Cattelan che con voce rauca ed ironia racconta della scorsa puntata punzecchiando anche Mika.

“Un applauso a Mika che poi ha detto quella roba lì sugli auricolari (aveva invitato i giudici a non ascoltare le ‘vocine’ nelle orecchie e a giudicare col cuore, ndr). – afferma Cattelan – Lui che era vestito come il Jolly del Ramino, quando si gioca a carte ma chi sono io per parlare di vestiti? Visto che sette giorni fa ero vestito con i colori dell’autunno o perlomeno così ha detto la mia stylist. Il commento social più carino ha detto che ero vestito come un cremino. In realtà lo scorso opening era ambientale su un prato d’erba, mi hanno detto che sembravo la cacca del cane”.

Insomma sembra quasi un vero e proprio omaggio al taglio ironico di Fiorello che tra l’altro ha anche omaggiato “E poi c’è Cattelan”, durante “Viva RaiPlay”. Si ha la sensazione che il conduttore, stanco dopo anni di conduzione del talent, sia già pronto per il grande salto sulle reti generaliste, meglio se Rai. Sempre a proposito di opening, i concorrenti sono stati tenuti nel backstage fino alle 21:30. Ampio spazio è stata data all’operazione “simpatia” per i giudici del programma. A parte Mara Maionchi che non è una cantante, si sono esibiti con i loro cavalli di battaglia: Samuel con “La statua della mia libertà, “Senza fare sul serio” per Malika e “Ricchi x Sempre” per Sfera Ebbasta. Un cambio di direzione da parte di autori e produzione? Presto per dirlo, vedremo il prossimo giovedì.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Dritto e Rovescio, Brasile attacca Francesca Fagnani e Vauro scatta: “Fascista di mer**. Vergognati, minacciare una donna”

prev
Articolo Successivo

“Beverly Hills 90210” non torna più: cancellato il revival della serie tv cult. Ecco perché

next