Sta per arrivare in vendita il nuovo smartphone LG G8X ThinQ, contraddistinto dalla presenza di due schermi. Il produttore sud coreano non ha ancora diffuso i prezzi al pubblico, ma ha comunicato che dal 1 novembre il nuovo prodotto sarà in commercio negli Stati Uniti e che “poche settimane dopo” sbarcherà anche in Europa.

Si tratta di un top di gamma con doppio schermo, che promette un vantaggio nell’uso di applicazioni per la produttività e nel gaming. Tecnicamente non si può parlare di un prodotto pieghevole, perché gli schermi sono separati. Ciascuno ha la sua cornice, raccordate al centro come un libro. LG G8X ThinQ quindi si piega per riporlo quando non è in uso, ma ha due schermi separati FullVision OLED da 6,4 pollici, con risoluzione Full HD+ (2.340 x 1.080 pixel) e una densità di pixel pari a 403 PPI (Pixel Per Pollice). Il peso complessivo è di circa 134 grammi.

All’interno sono installati un processore Qualcomm Snapdragon 855, 6 GB di memoria RAM e 128 GB di spazio di archiviazione, espandibile fino a 2 TB mediante una schedina microSD. Sul pannello posteriore è incastonata una doppia fotocamera, composta da due sensori da 12 megapixel MP e 13 MP (grandangolare). La fotocamera frontale è invece da 32 MP e beneficia del supporto dell’Intelligenza Artificiale. Il sistema operativo scelto è Android 9.0. La batteria è da 4.000 mAh, con ricarica rapida Qualcomm Quick Charge 3.0.

LG G8X ThinQ non è l’unico prodotto di LG con doppio schermo. L’azienda produce anche il V50 ThinQ 5G. A parte l’incognita del prezzo, sarà interessante provare questo nuovo prodotto per capire gli effettivi vantaggi e svantaggi di un prodotto con due schermi. Se il software è ben calibrato, il doppio spazio di visualizzazione potrebbe in effetti dare una sferzata alla produttività. Però l’autonomia potrebbe risentire della dotazione, così come la praticità d’uso in particolari circostanze. Difficilmente si potrà usare con una sola mano.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Huawei Assistant è l’alternativa a Google Assistant per gli smartphone Huawei

next
Articolo Successivo

Minecraft con RTX, il ray tracing cambia l’atmosfera dello storico titolo di Mojang offrendo nuove possibilità agli appassionati

next