Nessuno se l’aspettava una reazione così forte eppure è successo. Piccolo fuori programma durante “Live – Non è la d’Urso” con uno scontro acceso tra Barbara d’Urso e Marco Columbro. La conduttrice ha dato la parola all’ex collega per smentire quanto riportato da alcuni giornali su suoi presunti debiti, a causa di questa situazione addirittura si sarebbe mosso Silvio Berlusconi in persona per acquistare la casa di Columbro. “Sto di fronte alla casa di Alba Parietti – ha affermato – e vi può dire che sto ancora a casa mia. Voglio vendere sì ma tra tre, quattro anni, ma non ne ho l’intenzione e sono ancora lì. Magari l’avesse comprata Berlusconi!”. Poi l’affondo a sorpresa: “Il gossip è una cosa la verità è un’altra. Se noi siamo qui per come abbiamo cambiato vita, mi sta bene, se invece dobbiamo parlare dei ca**i miei vengo lì e ti strappo il vestito. I ca**i miei sono ca**i miei. Io non ho intenzione di parlare dei fatti nostri, delle mie cose, fare una trasmissione sulla mia pelle non mi va”.

Barbara d’Urso si è avvicinata all’ospite chiedendo: “Scusa Marco, ma stai dicendo a me?”. E Columbro ha puntato il dito: “Arrivo qui e si dicono un sacco di stronzate, sono qui per parlare di cambio vita, sono venuto qui per fare altre cose”. La replica è stata immediata: “Siccome sono stata carina e volevo che tu avessi modo di smentire quel sacco di stronzate, scusate, che hanno scritto ti ho fatto smentire e mi attacchi pure? Hai cambiato vita, ma hai anche cambiato cervello da come ti conoscevo io”. Ma l’ospite ha continuato: “Hai iniziato la trasmissione dicendo Columbro qui, Columbro lì e non è vero un cazzo. Chi se ne frega delle smentite e di cose che sono state scritte questa trasmissione di gossip o di alto livello? Non me ne frega niente, faccio l’albergatore, parliamo di quello”.

Da quel momento in poi, fino a fine trasmissione, i due non si sono più rivolti la parola né Columbro è mai più intervenuto. La domanda però sorge spontanea: nessuno aveva avvisato l’ex conduttore com’era strutturato “Live – Non è la d’Urso”?

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Damiano dei Maneskin si sfoga: “Sono stato insultato da due poliziotti. Più mi offendete, più mi truccherò e i miei vestiti saranno effeminati”

next
Articolo Successivo

Non è l’Arena, Massimo Giletti contro Chef Rubio: “Prima di scrivere bisognerebbe pensarci cento volte”. Lui: “Stufo delle stron***”

next