Pablo Trincia ha lasciato Le Iene per approdare nella redazione di Chi l’ha visto, il programma di Rai 3 condotto da Federica Sciarelli tornato in onda l’11 settembre. Ora, in un’intervista a TelePiù, ha svelato i retroscena del suo addio a Mediaset, spiegando i motivi che l’hanno spinto a passare a Viale Mazzini.

“Ho sempre detto che se avessi lasciato Le Iene mi sarebbe piaciuto lavorare per un programma come Chi l’ha visto – ha raccontato Trincia -. Federica Sciarelli mi ha contattato dopo la mia ospitata nella trasmissione di Massimo Giletti. Sono sempre stato affascinato professionalmente dalle storie degli scomparsi. Mi tuffo in questa nuova esperienza televisiva con l’atteggiamento da studente”, ha aggiunto l’ex Iena.

“Ho sempre voglia di imparare e questo è il posto giusto. Cerco di non farmi coinvolgere dalle situazioni angoscianti, anche se non è facile restarne del tutto fuori. La sera quando torno a casa e incrocio lo sguardo dei miei figli, penso con malinconia ai casi che ho trattato”, ha spiegato. Poi Pablo Trincia ha rivelato quella che è la sua più grande paura: “Ho il terrore delle mosche e delle api”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Morto Pierfrancesco Stocco, l’addio dei vip a “Pierfra”, il pr della movida romana: da Laura Chiatti a Stefano Accorsi, tutti i messaggi

prev
Articolo Successivo

Il Jova Beach Party si è concluso. E c’è chi ha fatto i conti: ecco quanto è costato (e quanto ha reso) lo spettacolare tour che ha cambiato la storia dei live in Italia

next