Mi era sempre stato detto che non mi aveva voluto. Ero stata programmata per tagliarlo fuori dalla mia vita. A un certo punto ho capito che c’era qualcosa che non andava nella mia vita e che era cruciale capire chi fosse veramente mio padre”. A confidarlo è Elena Sofia Ricci che si è raccontata in un’intervista a Vanity Fair, in cui è tornata a parlare dei suoi drammi familiari, dal rapporto con il suo papà biologico fino all’abuso di cui fu vittima quando era ancora una bambina. “Ho scoperto che era un uomo che aveva commesso molti errori – ha aggiunto l’attrice -. Non aveva avuto abbastanza forza per impugnare il suo diritto di farmi da padre”.

Del rapporto con la madre, Elena Sofia Ricci svela alcuni aspetti inediti: “A mia madre non ho mai confidato dell’abuso subito da bambina. Pubblicamente ne ho parlato solo dopo la sua morte, mentre alle mie figlie lo avevo raccontato appena mi ero resta conto che avevano la maturità per capire. L’ho fatto per evitare che potesse succedere anche a loro”. Oggi è ammiratissima non solo per la sua bravura d’attrice ma anche per la sua bellezza: a 57 anni Elena Sofia Ricci è più radiosa che mai, eppure durante l’infanzia e poi la gioventù, ha sempre nascosto la sua femminilità: “Per tanti anni ho fatto esercizio di sepoltura del mio lato femminile. E c’ero riuscita piuttosto bene. A vedermi da fuori non sembrava, potevo apparire anche seducente, ma dentro era tutta un’altra storia”, ha confessato.

Sua madre era la scenografa Elena Ricci Poccetto e grazie a lei e al suo lavoro Elena ha avuto modo di conoscere fin da piccola grandi nomi del mondo dello spettacolo e della cultura: “Ricordo Marcello Mastroianni che mi teneva in braccio, Mario Monicelli… Da bambina mi mandavano nello studio per annunciare che era pronto a tavola, dentro c’erano Andrea Camilleri, Ugo Gregoretti e Giorgio Arlorio, immersi in una nuvola di fumo. Ma ero troppo piccola per rendermene conto”, ha ammesso.

Ma intanto i fan continuano a chiederle della sesta stagione della fiction di Rai 1 “Che Dio ci aiuti”, in cui interpreta il personaggio di Suor Angela: ‘Torna, torna. State tranquilli che torna’. È un personaggio molto amato, anch’io faccio fatica a “liberarmi” di quella donna. Non avevo mai superato la quarta stagione di una serie, sono allergica alla ripetitività, ma suor Angela ha tanti registri: comicità, dramma”. Ciononostante, non ha abbandonato il cinema e il teatro, anzi, la sua interpretazione di Veronica Lario, ex moglie di Silvio Berlusconi, nel film di Paolo SorrentinoLoro” ha raccolto grandi apprezzamenti: “Per il provino chiesi a mio marito di darmi una mano… Mi diceva: “Dai facciamo Silvio e Veronica”. La scena da provare era quella del grande litigio, chiudevamo la porta e cominciavamo a urlarci contro. La tata era preoccupatissima: ‘Madonna, il maestro e la signora stanno a litigare. Gli ha chiesto il divorzio’. Cinque minuti dopo, tranquillissimi, entravamo in cucina”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Michelle Hunziker di nuovo incinta? La risposta (ironica) della showgirl arriva tramite Instagram

next
Articolo Successivo

Elisabetta Franchi, la stilista si racconta e scoppia in lacrime per il marito scomparso

next