Incassata la fiducia alla Camera, con 343 voti a favore contro 263 no, il governo Conte 2 oggi passa al giudizio del Senato. In aula anche Matteo Salvini, lunedì in piazza con Giorgia Meloni, all’indomani della bagarre a Montecitorio con grida, cartelli e cori da stadio e la richiesta di elezioni. Nel discorso programmatico del premier, la ‘nuova stagione riformatrice’: taglio dei parlamentari e nuova legge elettorale, revisione dei decreti sicurezza, manovra senza aumento Iva e con tagli al cuneo fiscale, nuovo Patto di Stabilità, misure per gli asili nido, revisione delle concessioni autostradali; rigore e responsabilità sui migranti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo, De Benedetti: “Le elezioni sarebbero state meglio. Il Pd rischia, il M5s scomparirà”

next
Articolo Successivo

Governo Conte 2, si è risvegliata l’intelligenza della sinistra. E il problema non era il M5s

next