“Quando si scuserà per le sue frasi sprezzanti e razziste, che hanno creato un clima d’odio e fatto aumentare questi incidenti nel suo partito? Quando promuoverà un’inchiesta sui casi di islamofobia all’interno del Conservative Party come ha promesso in televisione?”. A parlare, nella Camera dei Comuni, è il deputato sikh Tanmanjeet Singh Dhesi del Labour Party, che si rivolge direttamente al primo ministro Boris Johnson accusandolo, di fatto, di comportamenti razzisti e di voler proteggere casi di razzismo nel suo partito.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Migranti, Erdogan avverte l’Ue: ‘Safe zone in Siria o apro le porte ai rifugiati verso l’Europa’. Ma la partita è anche economica

prev
Articolo Successivo

Kashmir, Amnesty International India lancia una campagna contro il blackout delle comunicazioni

next