Milly Carlucci è tornata a parlare del triangolo tra Stefano Oradei, Veera Kinnunen e Dani Osvaldo e, in un’intervista al settimanale Di Più, ha ripercorso tutte le tappe della love story rivelando un retroscena inedito sulla sfuriata che lei stessa fece in diretta durante una puntata di Ballando con le Stelle. Una presa di posizione che mai prima d’ora si era vista nel dance show e che le attirò dure critiche da parte del pubblico di Rai1, motivo per cui ora a distanza di mesi – vista anche l’evoluzione del rapporto tra Veera e Dani Osvaldo – ha ritenuto opportuno fare una precisazione.

“Non si è trattato di nessuna sfuriata, ma di un momento concordato con Stefano e Veera”, ha precisato Milly Carlucci a cui è stato chiesto se si sia pentita di quel rimprovero alla luce dell’amore tra Veera e Osvaldo scoppiato dopo la fine del programma. “Stefano voleva chiedere scusa per il comportamento aggressivo sia a Veera sia a noi della produzione. Questa cosa non è stata capita eppure a me sembrava chiara”, ha aggiunto spiegando: Prima cosa, nulla può giustificare un atteggiamento aggressivo in generale, meno che mai nei confronti di una donna. Qualunque sia la ragione. Seconda cosa, a Ballando con le stelle c’è solo un protagonista: il programma”.

Se serve al programma che una coppia di concorrenti debba andare fuori a girare un filmato ci va. Non può essere che per gelosia o paura di perdere il partner si rinunci”, ha sottolineato la conduttrice. “E ripeto, tutto quello che è avvenuto in tv è stato concordato con Stefano e Veera. Altri programmi ci avrebbero sguazzato per settimane, noi abbiamo chiuso lì la vicenda”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Attraversa la Manica sul flyboard: “l’uomo volante” Franky Zapata ce la fa al secondo tentativo. Le immagini

next
Articolo Successivo

Meghan Markle compie 38 anni ma Kate Middleton non è invitata alla festa: il “gelido” messaggio d’auguri

next